COPPIE OMOSESSUALI

COPPIE OMOSESSUALI

COPPIE OMOSESSUALI

LE COPPIE OMOSESSUALI POSSONO AVERE FIGLI?

COPPIE OMOSESSUALII questi giorni si parla del DDL  Cirinnà sulle unioni civili. Nella seconda parte regola le unioni di fatto. Penso sia molto giusto dare diritti e doveri anche a chi decide di convivere senza contrarre il matrimonio. È una libera scelta delle persone e mi sembra giusto riconoscerle. La prima parte, invece, riguarda le coppie omosessuali e anche per loro mi sembra giusto che siano riconosciuti diritti e doveri, ma su questo le posizioni sia in parlamento sia nella popolazione sono molto divise, ancora di più si dividono sulla possibilità per le coppie omosessuali di adottare il figlio di uno delle due parti.

DDL Cirinna’. Cosa prevede veramente la legge sulle Unioni civili? – Rai News

Il progetto di legge è diviso in due parti: la prima riguarda solo le coppie omosessuali. Prevede la l’adozione del figlio del partner e la reversibilità della pensione. La seconda parte è dedicata alle convivenze di fatto.

Sorgente: DDL Cirinna’. Cosa prevede veramente la legge sulle Unioni civili? – Rai News

L’articolo più controverso, infatti, riguarda stepchild adoption (articolo 5, vale a dire l’estensione della responsabilità genitoriale sul figlio del partner). Questo articolo permette   l’adozione cosiddetta “non legittimante” del figlio del o della partner.

Lo scontro politico sulle unioni civili – Rai News

La carta migliore per il presidente del consiglio è approvare la legge con una maggioranza trasversale

Sorgente: Lo scontro politico sulle unioni civili – Rai News

Mi sono chiesta che cosa ne penso io e che cosa deciderei di votare se fossi in parlamento. Non riesco a rispondere serenamente a questa domanda. Mi riesce molto difficile capire una unione omosessuale, perché per buona parte della mia vita non ho neanche immaginato che potesse esistere. Quando ho cominciato a sentirne parlare ho provato ad accettare questo dato di fatto. Mi riesce ancora difficile, perché si tratta di una situazione che non conosco, non capisco l’attrazione tra due persone dello stesso sesso, ma ammetto che non conoscere questa situazione non mi dia il diritto di negarla o peggio renderla impossibile a chi la vive. Quindi approverei tutta la parte che riguarda le unioni tra omosessuali. Ritengo giusto che anche loro abbiano diritti e doveri e se io non li capisco non ha nessuna importanza.

Ma l’argomento non si conclude così. C’è la parte che riguarda la possibilità di adottare il figlio del o della partner. Non voglio discutere i particolari che riguardano i diritti e doveri, ma qualche perplessità nasce per quanto riguarda le adozioni. So che in altre parti del mondo le leggi sono già state approvate. Penso al figlio adottato che avrà due padri o due madri. Non me la sento di dire che non si può accettare questa possibilità, perché non sono convinta di essere nel giusto con questa posizione, ma penso al bambino o alla bambina che si troverà in una situazione diversa da quella di altri bambini. Certo se diventasse possibile questa adozione, ci sarebbero probabilmente molte altre situazioni simili e quindi, forse, il problema non si porrebbe. Indipendentemente dal numero di situazioni simili, come crescerebbe un bambino con due genitori dello stesso sesso? Credo che il ruolo della mamma e quello del papà siano diversi e complementari, ma questo lo penso io perché per me è stato così dalla nascita e per tutta la mia vita. Come prima non riesco ad immedesimarmi nella situazione, ma mentre all’inizio ha detto che ritenevo giusto accettare una situazione che non conoscevo perché riguardava la scelta di due persone, scelta libera e responsabile, nel caso del bambino non si tratta di una scelta. Il bambino si trova in quella situazione non per sua volontà. Un bambino che nasce non ha mai la possibilità di scegliere, questo è vero, però quando i suoi genitori sono biologicamente i suoi genitori, lo amano sapendo di avere in comune con lui fisicamente qualcosa. Questo è il punto cruciale. Io non so quanto l’amore dei figli verso i genitori e viceversa sia legato a questo. Proprio perché non lo so non riesco a dire con assoluta convinzione che sia sbagliato permettere ad altri di avere la possibilità di avere questa esperienza. Nel caso delle coppie omosessuali il figlio è di uno solo dei due. Questo consentirebbe la legge Cirinnà. È vero però che anche le coppie eterosessuali possono adottare un bambino che non è il loro figlio naturale e lo amano come se lo fosse. Neanche questa situazione io conosco, ma sono abituata ad accettarla. Allora perché non accettare anche l’altra? Come posso prevedere che effetto avrà sul bambino avere due genitori dello stesso sesso?

Ho sentito dibattiti molto accesi su questo punto e io non riesco a dare ragione agli uni piuttosto che agli altri, anche se mi sento più disponibile verso chi pensa che sia giusto che si possa approvare la proposta del DDL Cirinnà. Non mi sembra giusto portare, come motivo del rifiuto, la religione, perché la religione è accettata per fede e in modo del tutto personale, non può essere un’imposizione.

Poi c’è il problema del cosiddetto “utero in affitto”. Per avere un figlio due uomini devono ricorrere ad una donna che sarà la madre biologica del bambino, ma non avrà diritti su di lui e questo può succedere anche per le coppie etero sessuali che non riescono ad avere figli. Ma questo mi sembra non sia assolutamente accettato qui in Italia. A questo punto non so quanto sia giusto impedire la possibilità delle adozioni. Non ho chiarito molto la mia posizione. Mi sembra davvero difficile stabilire quanto sia giusto dire sì o no a questa eventualità. Tutti i miei dubbi derivano soprattutto dal fatto che non so decidere quanto sia giusto per il bambino che nascerà in questo modo, non so decidere perché emotivamente non conosco queste situazioni. Mi indispettisce un po’ il fatto che al di là delle adozioni non si vuole dare la reversibilità della pensione al partner che sopravvive. Questo non è certo per motivi religiosi, è puro egoismo.

Però in questo modo un bambino nascerà e avrà avuto in dono la vita. Non è cosa da poco. Il giorno del suo compleanno mio figlio dice sempre che io dovrei essere festeggiata per averlo fatto nascere.

torna su

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Tu che ne pensi? Scrivi un commento