critiche

CRITICHE A RENZI

CRITICHE A RENZI ARRIVANO DA MOLTE PARTI

Sembra che ora sia scomparsa la paura e le critiche a Renzi piovono da tutte le parti. Quando fu scritto quel famoso twitter “Enrico stai sereno”  e subito dopo Enrico fu mandato a casa, tutti applaudirono il giovane rampante Renzi che prometteva di rottamare tutti i “vecchi” della politica e di cambiare l’Italia. In molti gli hanno creduto e molti lo hanno appoggiato, tra le voci importanti del nostro Paese. Quasi tutti i giornali, giornalisti ed editori, grandi imprenditori e intellettuali si sono schierati dalla sua parte.

Davvero impressionante vedere quest’onda lunga di persone andare verso di lui con grandi aspettative e grandi speranze. Tutti soddisfatti di Renzi fina al 5 dicembre, poi qualcuno si è accorto che il giovane Matteo ha fatto tanti errori, per quanto riguarda il comportamento, il suo governare muscolare e autoritario, il suo disprezzo (gufi, rosiconi, professoroni…) per chi non la pensa come lui.

Ora che la sua posizione si è indebolita, intanto molla tutto e lascia i problemi ai “leader del NO” dà le dimissioni e in alternativa propone un governo con tutti, ben sapendo quanto sia possibile una prospettiva del genere.

E allora ecco l’opposizione di Salvini che vuole subito nuove elezioni, mentre alcuni militanti del PD, riunitisi in via del Nazareno, difendono Renzi.   Renzi si dimette oppure pretende un governo con tutti.

DIREZIONE DEL PD

Si conclude così il discorso del Presidente del Consiglio Renzi ai dirigenti del PD. Sembra che sia scappata anche qualche lacrima ad alcune deputate (riconoscenza?)
Mario Lavia · 7 dicembre 2016

Crisi (inquietante quella grande ombra nera con testa quasi canina)

Sorgente: Crisi di governo – Direzione Pd, una cerimonia degli addii (anche con lacrime) | l’Unità TV

critiche

Sembra davvero ridicolo questo tipo di ricatto di basso livello. Poiché perde, se ne va e porta via il pallone.

militanti pd

Il partito democratico non ha paura dei voti, non ha paura della democrazia, ha detto Renzi, nel pomeriggio di ieri ai democratici del suo PD, ha detto che c’è un boom di iscrizioni al PD ed ha elencato le cose buone che ha fatto il suo governo. Meno tasse, più lavoro, crescita, modesta, ma crescita.

Chissà perché in pochi lo hanno capito.

 

 

 

 

 Direzione Pd, Emiliano contro Renzi: “Negato il

dibattito, Basta uomini soli al comando” – Repubblica Tv – la Repubblica.it

Emiliano è rimasto sempre coerente con le sue idee e ha contestato Renzi quando lo ha ritenuto necessario.

Direzione Pd, Emiliano contro Renzi: “Negato il dibattito, Basta uomini soli al comando”

Il Presidente della Regione Puglia non partecipa alla Direzione del Partito Democratico convocata nel giorno delle dimissioni di Renzi, dopo il risultato negativo del referendum sulle Riforme. “Ero impegnato al Consiglio Superiore di Sanità per i dati epidemiologici dell’Ilva di Taranto, ma sono senza parole per la volontà di negare il dibattito riducendo a pochi secondi la Direzione che inizialmente era prevista nel primo pomeriggio”, ha spiegato

di Fabio Butera

Emiliano non è saltato sul carro  del vincitore come hanno fatto molti altri del PD e ha sempre manifestato le sue idee con coraggio. Dovrebbe farsi sentire di più dalla base del PD.
Leggo su Repubblica che Pisapia vorrebbe unire la sinistra fuori dal PD. Mi sembra una buona idea, ma per una volta gli altri di sinistra dovrebbero cercare di chiarirsi le idee e cercare di unirsi invece di dividersi, come hanno sempre fatto. La sinistra deve rinascere e non può essere la sinistra di Renzi.

torna su

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Tu che ne pensi? Scrivi un commento