IGNORANZA CORRUZIONE IMPUNITÀ

DISTRUGGONO IL NOSTRO PAESE

Ignoranza corruzione impunità sovrastano l’Italia e gli italiani.

Non sta andando bene, il paese non si sta riprendendo, almeno non in modo evidente. Sappiamo bene che c’è chi sta meglio degli anni passati, ma molti, molti di più stanno peggio.

L’Italia perde la sua ultima A nella valutazione del debito. Il downgrade a BBB con “trend” stabile deciso dalla canadese Dbrs, la più piccola delle agenzie di classificazione internazionale, segna il…

Sorgente: Anche Dbrs declassa il rating dell’Italia: persa l’ultima “A”: ecco che cosa cambia – La Stampa

Di chi è la colpa? Nessuno verrà mai a a dirci “è colpa mia” o “è colpa nostra”, la colpa è sempre di qualcun altro e niente mai cambia.

Se si fa l’analisi della situazione in cui ci troviamo, così come i dirigenti del PD hanno fatto l’analisi “spietata” della loro sconfitta, abbiamo ben poco da stare allegri.  Naturalmente non si può dare tutta la colpa al PD, oggi al governo, perché il declino è in atto da molto tempo e in questo tempo, altri governi si sono avvicendati.

Ci chiediamo, ogni volta che qualcuno dei nostri governanti, o aspiranti tali, parla se stia dicendo quello che veramente avrà effetto sulla ricrescita e sul miglioramento del nostro paese?

Che effetto hanno avuto le trovate geniali di Renzi che hanno permesso a un certo numero di persone di vedere qualche euro in più nel proprio portafoglio? Quale effetto hanno avuto i 500 € regalati ai diciottenni per migliorare la loro cultura? Quanti soldi sono stati spesi per queste cose?

E il risultato? Questi soldi non hanno cambiato la situazione generale, perché dovevano avere un effetto immediato e non un effetto di lungo termine.

I nostri governanti non sono stati capaci finora di costruire un piano di sviluppo in grado di cambiare la posizione di stallo in cui ci troviamo. E questo perché?

Per prima cosa, se non ci sono effetti immediati non si guadagna consenso e quindi voti, ma soprattutto perché, io penso, non c’è chi sia in grado di fare un piano complesso e importante che ci permetta di risalire la china.

Perché non c’è nessuno in grado di elaborare un piano così importante?

Siamo diventati tutti stupidi? Non credo sia questo il motivo. Abbiamo avuto grandi menti in passato e ne abbiamo ancora, ma la cultura anche se oggi è più diffusa, è meno organizzata e approfondita.

La scuola non è migliore della scuola di decenni fa, malgrado le riforme subite, anzi di riforma in riforma è peggiorata e non abitua gli studenti ad essere abbastanza critici e riflessivi; sotto molti aspetti è carente e la maggior parte dei ragazzi che escono dalle nostre scuole non sono delle eccellenze.

L’università è meno selettiva di quanto non fosse anni fa e forse anche meno ragazzi sono stimolati a frequentarla, sapendo che dopo tanta fatica, probabilmente non saranno ricompensati da un lavoro adeguato.

In poche parole diciamo che c’è molta ignoranza. Ne segue la corruzione e la corruzione imperversa perché c’è impunità.

Ignoranza corruzione impunità i tre mostri che aleggiano sulle nostre teste e condizionano le nostre vite.

Il 70 per cento degli italiani è analfabeta (legge, guarda, ascolta, ma non capisce)

Si parla di analfabetismo di ritorno, oggi quasi tutti sanno leggere, ma non tutti capiscono quello che leggono e quelli che leggono e non capiscono non si rendono nemmeno conto di non aver capito e pensano di saperne più di altri.

ignoranza corruzione impunità

Inoltre c’è anche un po’ di disprezzo verso che sembra possedere una cultura più vasta, c’è meno rispetto per gli intellettuali e prevale la superficialità. Anche gli ideali non sono più di moda e un progetto per il futuro deve riguardare, se va bene, i prossimi mesi.

Il linguaggio è degenerato in tutte le situazioni, non si rispetta il prossimo e di conseguenza, ognuno pensa solo al proprio orticello e quindi la corruzione trova radici ovunque.

Si può corrompere con facilità per ottenere vantaggi personali, anche perché se corrompere non è lecito, forse nessuno pagherà per l’illecito commesso. Non c’è più la certezza della pena e allora tanto vale tentare di farla franca.

Perché non c’è la certezza della pena?ignoranza corruzione impunità

Forse perché qualche legge non è fatta bene per incompetenza o è stata fatta in modo tale da permettere a qualcuno di farla franca, o forse perché i tribunali sono a corto di personale e i processi sono troppi e allora i tempi si allungano e forse si fa in tempo a venirne fuori per la prescrizione.

Ignoranza corruzione impunità sono strettamente legate, una è conseguenza dell’altra, e non ci permetteranno di rimettere tutto a posto per poter vivere in modo più tranquillo e sereno la nostra vita.

Si stava tanto male quando si poteva pensare di finire gli studi e di cercare un lavoro per poter mettere su famiglia e diventare l’orgoglio dei genitori perché loro non erano arrivati così in alto. Si facevano progetti con la ragionevole certezza di poterli realizzare.

Era così disdicevole avere quelle certezze?

Oggi è tutto diverso, ma è meglio così o come era allora? Siamo solo dei vecchi nostalgici se pensiamo che sarebbe bello avere certezze?

 

torna su

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Tu che ne pensi? Scrivi un commento